La cultura giapponese nel mondo

La cultura giapponese nel mondo
© Unsplash Pixabay

Ci sono due modi di vedere qualcosa che è distante, tendenzialmente opposti: o se ne ha paura o se ne rimane inesorabilmente e indiscutibilmente ammaliati. A volte dal timore si passa al fascino e viceversa e la conoscenza porta a tendere verso l’uno piuttosto che verso l’altro. Non di rado si parla di oriente e di occidente, vedendo gli ultimi come più civilizzati e gli altri come lontani dai nostri usi e costumi. Proprio da questo sentimento si è sviluppato nel tempo una curiosità verso qualcosa di lontano, totalmente distante dalla cultura europea: gli usi e costumi della cultura giapponese.

Avendo i giapponesi uno stile di vita completamente diverso dal nostro, e non mancando i giapponesi espatriati in Europa, i riflettori sono sempre più puntati sul Giappone e sulla sua cultura. Si cerca così di far conoscere altri aspetti di questa cultura che vada oltre il sushi e il manga. Probabilmente questi sono stati la miccia, la spinta di propulsione che ha portato a interessarsi a questa cultura, così diversa, insolita e allo stesso tempo affascinante. Come sempre però accade, per avvicinarsi maggiormente ai gusti occidentali, si tende a europeizzare le tradizioni giapponesi per renderle più vicine e più comprensibili a noi europei.

La cultura giapponese a Berlino

Accade così che a Berlino venga allestito il “Japanischer Weihnachtsmarkt”, il mercatino di Natale giapponese, insolita tradizione per un giapponese, ma che attira soprattutto gli europei. Proprio per la sua peculiarità, il mercatino diventa un punto di incontro tra oriente e occidente: organizzato all’occidentale, porta l’ambasciata delle tradizioni orientali. Numerosi stand culinari ricoprono la superficie del mercato al coperto e della superficie esterna: curry giapponese, noodles, onigiri, frittura giapponese, sakè e tanto altro. La calca per ogni bancarella di leccornie è quasi interminabile. Altro spazio viene dedicato anche ai tipici vestiti giapponesi, come il kimono, e chi vuole può farsi scrivere il nome in caratteri giapponesi. Ovviamente è difficile apprezzare e conoscere la cultura giapponese in un weekend, e nel mercatino si riesce solo farsi un’idea, ad averne un assaggio.

Berlino non è comunque nuova a iniziative di questo tipo. Infatti, già da 11 anni, si tiene ogni anno il Japan Festival, che mira a promuovere la diversità del territorio giapponese. Il festival si districa su quattro piani dove viene dato ampio spazio agli aspetti legati al viaggio e al turismo, ai manga e agli anime, all’arte e al design, senza dimenticare le specialità culinarie. Dal 23 al 24 gennaio 2016, il festival promette di realizzare ogni “desiderio giapponese”, come è possibile constatare sul sito del Japan Festival.

La cultura giapponese nel mondo - giapponesi davanti a un tempio
© K2-Kaji Pixabay

Altre iniziative per promuovere la cultura giapponese nel mondo

Anche a Boston, a partire dal 2013, una volta l’anno, ci si può immergere nel fantastico mondo giapponese. L’invito è aperto a tutti e specialmente chi è pronto a interpretare un personaggio tipico dei fumetti o comunque una figura riconoscibile della tradizione giapponese è particolarmente benvenuto. Infatti, l’anno scorso si è tenuta una vera e propria sfilata di cosplay con tanto di premiazione. In attesa dell’annuncio della data del prossimo festival, è possibile vedere le foto dello scorso Japan Festival.

In occasione dell’Expo 2015, non è mancato un padiglione dedicato al Giappone. In città è possibile assistere a molti altri numerosi festival, e per i fan del manga è nato da qualche anno il Milano Manga Festival, dove viene dato spazio al cibo, all’arte e ai manga stessi, proprio facendosi guidare dai tratti peculiari che caratterizzano questi disegni animati.

Infine, per chi voglia cimentarsi con la cultura giapponese tutto l’anno, e possa allo stesso tempo spostarsi a Londra, si potrà scoprire il Giappone grazie ai numerosi eventi segnalati dal sito Japanese London, che copre tutti gli elementi della cultura: da mostre a degustazioni culinarie, da libri a meetup per imparare la lingua e intraprendere uno scambio culturale.

La diversità è ciò che ci rende unici e va apprezzata in tutte le sue forme. Conoscendo e apprezzando ciò che ci distingue, ci si avvicina gli uni agli altri e le differenze diventano forse un po’ più sottili. Per questo attraverso tutte queste iniziative si comprende, si indaga, si scopre e si assapora la cultura del sol levante, lontana, ma pur sempre affascinante e intrigante…

(Visited 143 times, 1 visits today)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.